BIOGRAFIA

Una pianista classica, ma non la classica pianista

L’amore di Isabella per la musica è assoluto. Affronta il repertorio di musica classica con la stessa disinvoltura con cui attraversa il jazz, il rock, il pop e il rap.

 

Durante la sua incredibile e ricca carriera, ha lavoraro con una schiera di artisti come Dargen D’Amico, Pino Donaggio, David Riondino, Luis Bacalov, Arnoldo Foà e molti altri.

 

In Italia è considerata una delle compositrici e pianiste più rappresentative di stile neoclassical new-age, con una capacità unica di trasmettere la musica al pubblico pur mantenendo l’integrità e complessità della sua ispirazione artistica.

 

Si è diplomata con lode al Conservatorio di Trento, sua città di residenza, e si è perfezionata con grandi pianisti quali Bruno Mezzena, Leonid Margarius, Anna Kravtchenko e, in Spagna, con Alicia de Larrocha. 

 

Nel 2013 pubblica il suo primo album da solista, All Light, in cui esprime il suo stile classico-pop-jazz, ottenendo ottime recensioni.

 

Collabora con il violinista americano Albert Stern, con cui registra un CD di brani da lei composti per questa formazione (presso il Morning View Studios a Malibu, California), eseguiti con il famoso Violon Rouge “Mendelssohn”, Stradivari del 1720.

 

Nel 2014 realizza il suo secondo album Omaggio a Donaggio. Il CD contiene 13 composizioni create da Isabella e basate sull’elaborazione di temi, citati e ricomposti, tratti da colonne sonore di film del grande compositore cinematografico (De Palma, Troisi, Benigni, Dario Argento, Don Mancini)

ColonneSonore.net scrive: “[…] il mirabile lavoro tecnico-compositivo dell’artista sulla tastiera risulta piacevole nella sua complessa genialità […]”. 

 

In occasione della prima assoluta a New York presso l’Opera America Center, il compositore Maury Yeston l’ha definita una “classica-jazzista, che esegue i propri brani, scritti con un’evidente impostazione classica, come se fossero improvvisati”.

 

Nel 2017 lavora con il rapper Dargen D’Amico all’album Variazioni, il cui scopo principale è quello di avvicinare il genere hip hop alla musica colta. 

 

L’omonimo tour nazionale promosso dall’agenzia Ponderosa Music&Art è stato accolto con grande calore da un pubblico eterogeneo, soprattutto di giovanissimi, nonché dalla critica. I due artisti hanno partecipato a numerosi festival musicali. Degno di nota il concerto con Patti Smith al Teatro Ariston di Sanremo.

    

Incentivata dal successo del Variazioni Tour 2018-2019, prosegue con il suo obiettivo di portare la musica classica a più stretto contatto con le giovani generazioni. I singoli “Get Busy (Sean Paul Cover)” e “Dangerous (Busta Rhymes Remix)” sono stati pubblicati poco dopo.

 

Nel 2019 ha avviato la sua collaborazione con la rinata etichetta Bluebelldisc Music in qualità di direttore artistico, per la quale ha selezionato giovani artisti, in stretta collaborazione con i più importanti operatori del settore.

 

Nel corso del 2019 è stata invitata in veste di pianista interprete a importanti corporate event a Colonia (per Sky Germany), Shanghai e Mosca (per World Entertainment Company).

 

Il 14 ottobre 2019 è uscito Dimples e il 24 aprile 2020 Sliding Doors, singoli estratti dal suo nuovo album da solista Big Break, in uscita nel maggio 2020 con la Bluebelldisc Music.

©2020 by Isabella Turso